La Lega è un progetto di comunicazione di Diversity, pensato per coinvolgere le persone e le organizzazioni del mondo della comunicazione sui temi dell’inclusione.

Chi aderisce può utilizzarne il logo, il concept, citare gli scopi e promuovere in questo modo anche il proprio impegno verso l’inclusione e il benessere sociale; può altresì proporre altri progetti da far condividere, sempre senza fini commerciali ma con l’unico scopo di aderire, con il buon senso e nel rispetto, all’assunto dell’art.1 dello Statuto della Lega:

“È compito di ogni comunicatrice e comunicatore rimuovere gli ostacoli mentali che, limitando di fatto la libertà di sognare, impediscono il pieno sviluppo dell’immaginario umano e l’effettiva partecipazione sociale al Lieto Fine”.

Il progetto ha dato vita al primo grande evento congiunto in occasione del Milano Pride 2018.

Primo progetto della Lega: Milano Pride 2018

Manifesto della Lega

“È compito di ogni comunicatrice e comunicatore rimuovere gli ostacoli mentali che, limitando di fatto la libertà di sognare, impediscono il pieno sviluppo dell’immaginario umano e l’effettiva partecipazione sociale al Lieto Fine.”
(art. 1 – Statuto della L.I.C.E.C.R.D.I.L.F.)

Manifesto del Lieto Fine
La nostra missione quotidiana è comunicare e rappresentare la realtà in tutte le sue sfaccettature, per celebrarne l’esistenza.

Siamo donne e uomini, giovani, anziani, etero, gay e bisessuali, siamo trans, intersessuali e asessuali, queer, atei, credenti, disabili e non, siamo bianchi e neri e di mille colori. Siamo sempre diversi, per questo unici.
Italiani per amore, intergalattici per natura, apparteniamo a un unico grande genere, quello umano.
Aspiriamo a un mondo che non tarpi le ali, che non usi parole ostili, che conosca il potere dell’immaginazione e sappia dare valore ai sogni, perché ognuno possa davvero essere se stesso.
Per questo affermiamo il diritto di tutte e tutti al lieto fine.
Come da bambin*, come nelle favole.
Qualunque sia il Lieto Fine che sogni hai diritto a credere che si avveri.

E allora… siate Favolose!
“Favolosa” è un modo di essere, un concetto e non ha genere.
è una moderna Dorothy
che scopre che cervello, cuore e coraggio sono le uniche cose di cui
ha bisogno per tornare
a casa e ritrovare
se stessa
“over the rainbow”.

“Favolosa” è la risposta alla “chiamata dell’eroe”, è saper scrivere giorno per giorno la propria storia, è lottare perché tutte e tutti abbiano la possibilità di credere nel lieto fine.

Le Paladine e i Paladini del Lieto Fine (rigorosamente in ordine alfabetico):

adci
arkage
asap
assocom (1)
big now
burson
CW-RGB-logo2
cookies
dentsu
diversity
geometry
goodmove
group m
jtw
kinetic
mediacom
mindshare
ogilvy
social factory
sudler
wavemaker
wpp
yam